Milano: Grand Visconti Palace

Grand Visconti Palace - Milano

L’hotel Grand Visconti Palace si trova al civico 14 di viale Isonzo a Milano, a due minuti a piedi dalla fermata metropolitana di Lodi Tibb e a quindici dalla Fondazione Prada.

Attraversando la porta girevole a semicerchio si accede alla hall e l’ospite non può che restarne impressionato: è davvero maestosa. Che si tratti di un albergo molto grande lo si capisce anche dall’esterno quando ci si avvicina al suo ingresso (sono arrivato a piedi e quindi ho avuto modo di osservare attentamente), ma così grande no, non lo avevo realizzato e mosso da curiosità ne scopro in seguito la ragione.

L’edificio sorge infatti sulle spoglie dell’antico mulino Verga, risalente ai primi del ‘900, successivamente sede di un noto biscottificio italiano e, considerando sia gli spazi interni che esterni, occupa una superfice totale di 12mila metri quadrati dove sono ospitate 172 camere, alcune suite e un centro congressi composto da 13 sale meeting.

Grand Visconti Palace - Ascensore

Il banco della reception è occupato da più addetti, uno dei quali, in maniera davvero cortese e professionale, provvede alla registrazione dei dati necessari per il check-in.

Nell’atrio dominano i colori caldi: dai toni più chiari del beige dei pavimenti e dei rivestimenti a quelli più scuri del marrone di parte delle sedute, del mobilio e dei tendaggi.

Rivestite da una boiserie moderna ed elegante, le colonne dividono la hall in tante nicchie, creando spazi che potrebbero a giusto titolo essere definiti piccoli salotti discreti e, forse anche intimi, pur non essendo separati da pareti.

Con un ascensore tanto ampio ed elegante quanto l’atrio (specchi e boiserie alle pareti e marmo al pavimento) si arriva al piano in cui si trova la camera da letto.

La stanza è preceduta da un piccolo disimpegno sul quale affacciano l’armadio a destra e il bagno a sinistra.

Grand Visconti Palace - Letto Grand Visconti Palace

Di fronte ai due letti singoli si concentra la quasi totalità dell’arredamento della camera: due quadri moderni dai colori vivaci alla parete tinteggiata di grigio, un tavolino e due sedie, una terza sedia alla scrivania sopra la quale sono sistemati anche una lampada da tavolo e il televisore (decisamente un po’ piccolo considerando gli attuali standard e le dimensioni dell’ambiente) ed infine il frigobar.

Grand Visconti Palace

Unica pecca: la moquette. Pur essendo perfettamente pulita e riconoscendone i vantaggi quale isolante termico ed acustico, per questioni igieniche, ma in fondo anche estetiche, prediligo sempre un altro tipo di rivestimento per il pavimento.

Nel bagno spicca il marmo italiano. Sia in colorazioni chiare che scure è montato a pavimento, alle pareti invece è utilizzato come cornice dello specchio e come mobile in cui è sistemato il lavandino.

Grand Visconti Palace - Bagno 2

Il set di cortesia è piuttosto fornito e prevede, al posto dei dispenser, confezioni singole di prodotti per l’igiene della persona.

La vasca sostituisce in parte la doccia; solo in parte poiché il soffione installato alla parete permette all’ospite di scegliere l’elemento che predilige.

La prenotazione non includeva la colazione, per cui non è possibile fare alcun commento in merito, ma mi auguro sia all’altezza delle 4 stelle assegnate all’hotel.

L’albergo è decisamente valido, sia dal punto di vista della struttura che rappresenta un ottimo equilibrio tra tradizione e contemporaneità che dal punto di vista del personale impiegato che ha probabilmente fatto propria l’importanza di trasmettere agli ospiti il piacere dell’accoglienza.

Il Grand Visconti Palace è vivamente consigliato a tutti coloro che per piacere o per lavoro scelgono il quartiere di Porta Romana per il loro soggiorno a Milano.

Grand Visconti Palace – Viale Isonzo 14 – Milano

Ultima visita: maggio 2022



Condividi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *